Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on Apr 13, 2016 in News da Georgica | 0 comments

La signora del caviale ferrarese a Georgica di Guastalla

La signora del caviale ferrarese a Georgica di Guastalla

 

Gran bella storia quella del caviale del Po di Ferrara. Una storia che risale al XVI secolo almeno, all’epoca di Alfonso I d’Este quando lo storione era una cattura frequente perché abitava in quantità nelle verdi acque del Po. E finiva sulle tavole imbandite dei signori per i quali era un piatto irrinunciabile. Buongustai d’antan.

Con un grande salto di secoli arriviamo ai giorni nostri quando lo storione, il re del Grande Fiume, è praticamente estinto.

Tra questi due estremi sta la storia di tante famiglie che il grande pesce lo catturavano con pericolo e fatica dalla corrente ma in quantità che iniziarono a diminuire fino al tempo delle acque malate dell’epoca industriale nella Valle Padana quando rimase uno sfizio gastronomico per pochi fortunati.

E poi oggi perché le cose sono cambiate. In meglio. Comincia così la storia raccontata da Cristina Maresi, una signora di Ferrara che ha deciso di riportare lo storione e le sue uova all’antico splendore. Come? Facendolo allevare, ricavandone il prezioso caviale, di straordinaria qualità organolettica e parlandone.

Georgica 2016 è una di queste preziose occasioni, in cui Cristina ci racconta la storia del salvataggio, della sua idea “controcorrente” e delle difficoltà incontrare. Fino a ieri.

In buona parte è anche la storia dell’agriturismo Le Occare gestito da Cristina che è cuoca e dove le squisite pietanze, indovinate a base di quale ingrediente, si possono gustare su prenotazione. Un luogo dove si assapora l’atmosfera della Bassa e si può pernottare in un agriturismo di charme, da provare.

E’ anche la storia di una ricerca, alla Indiana Jones, di una introvabile ricetta ebraica del prezioso caviale del Po fortunosamente recuperata dopo tanti anni, da Ferrara riapparsa magicamente a New York, e riprodotta salvandola dall’oblio grazie alla signora Giuseppina la cui storia non anticipiamo…

Una ricerca appassionata, non senza ostacoli, per carpire il segreto degli ultimi depositari dell’antica sapienza del caviale ferrarese, una famiglia ebrea che gestiva l’ultima gastronomia in cui i prodotti dello storione si potevano trovare, in via Mazzini a Ferrara. Parliamo della prima metà del secolo scorso.

Da tutti questi spunti da favola, “favola vera” si intende, nasce il racconto del caviale ferrarese raccolto in un libro e di cui ci delizierà Cristina Maresi sabato 16 e domenica 17 aprile a Georgica al Lido Po di Guastalla dalle ore 18 presso il Teatro del Fieno.

Una esperienza che non ha eguali, da sentire e da gustare con gli assaggi sul posto offerti da Cristina, naturalmente in riva al Po !

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe To Our Newsletter

Join our mailing list to receive the latest news and updates from our team.

You have Successfully Subscribed!

Share This